Un elemento di marketing da non sottovalutare per migliorare la Guest Experience: WiFi

Scritto da Massimo Bello on .

Free-WifiNell’era del cloud siamo tutti dotati di dispositivi mobili ed il WiFi in hotel, meglio se gratuito, rientra ormai tra i servizi più richiesti o graditi, contribuendo pertanto alla selezione della struttura dove soggiornare. L’ospite, in particolare quellostraniero, cerca la possibilità di sfruttare canali gratuiti per la comunicazione social ma anche per lo scambio di messaggistica, in alternativa alle ormai costose tradizionali telefonate internazionali che non rappresentano più un significativo centro di ricavo per l’hotel.

Offrendo un servizio gratuito potrete provare ad ottenere informazioni più dettagliate sul vostro ospite per profilarlo meglio, proporgli pubblicità, servizi aggiuntivi o magari, dopo averlo soddisfatto o sorpreso con qualche vantaggio, invitarlo a pubblicare una recensione sulla vostra struttura.

E’ necessario fare attenzione però agli abusi, in particolare se gli ospiti non sono già registrati sul canale che intendiamo alimentare. Se ipotizzate ad esempio di stimolare la pubblicazione su Tripadvisor ed il vostro ospite non vi è ancora iscritto, vedendo una recensione positiva da un nuovo profilo utente, inserita dalla vostra rete, Tripadvisor potrebbe sospettare che si tratti di una recensione effettuata da un addetto del vostro staff.

Eccovi alcuni elementi sulla gestione del WiFi che, se trascurati, potrebbero contribuire a determinare una non piacevole experience relativa all’uso del servizio con conseguenti ripercussioni sul soggiorno:

  • Non assegnate alla rete WiFi un nome poco intuitivo. Preferitene uno simile o coincidente con quello della vostra struttura;
  • Evitate di configurare e rendere visibili più reti con nomi differenti. Queste generano confusione all’utente che non sa a quale collegarsi, perde tempo o rischia di commettere errori e spesso si trova a navigare con performance scadenti;
  • Dimensionate la connettività. Una adeguata capacità di banda, una ottimale configurazione, la separazione tra la banda dedicata agli ospiti e quella riservata alla gestione della struttura, o al limite una temporizzazione del servizio o in alcuni casi l’imposizione di precise limitazioni all’accesso dei servizi più “ingombranti” come la fruizione dei video, può aiutare a limitare i danni;
  • Evitate di assegnare password improbabili, difficili e lunghe o di adoperare criteri di accesso al servizio troppo complessi;
  • Se proprio decidete di far pagare il servizio, non chiedete importi onerosi per un servizio che in molti paesi ed in molte strutture è ormai gratuito ed offrite comunque qualche vantaggio;
  • Lasciate sempre l’accesso libero in alcune aree comuni, senza trascurare quelle dove l’ospite può spendere come ad esempio il bar.

Software gestionale Hotel | Gestionale alberghiero | Software gestionale PMS CloudCRM Hotel | CRM Tour Operator | Software gestionale SPA e Centri Benessere | Software gestionale Ristoranti | Software ristorazioneSoftware gestionale Retail | Brand reputation | Mobile concierge | Mobile booking | Customer satisfaction | miglioralbergo.com | hotelyzer